Informativa: questo sito, o gli strumenti terzi da questo utilizzati, si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per accettare le condizioni e proseguire con la navigazione, chiudere questo banner. Per consultare la cookie policy cliccare sull'apposito tasto in basso e cliccare su "ALTRE INFORMAZIONI" situata sull'ultima riga della pagina.

 

RISULTATI ELEZIONI COMUNALI 2014

Dati definitivi ore 18,47

 

I  SEZIONE - VOTANTI 890

II SEZIONE - VOTANTI  1.033

TOTALE VOTANTI 1.923

* * * * * * * * * *

LISTA BILANCIA - I SEZIONE

CANDIDATO A SINDACO FRANCESCO PAOLO PIROLLO

VOTI 350
39,3 %
BUCCI SERGIO 24
BUCCI NICANDRO 12
CANARI VINCENZO 35
CASONI VITTORIO 34
DELLA CORTE VINCENZO
49
DI PAOLO ANTONIO 5
MARANO KATIA 63
PARISI ANTONIO 45
SFORZA FRANCO 26
VALENTE GIUSEPPE 3

* * * * * * * * * *

LISTA BILANCIA - II SEZIONE

CANDIDATO A SINDACO FRANCESCO PAOLO PIROLLO

VOTI 490
48,2 %
BUCCI SERGIO 55
BUCCI NICANDRO 65
CANARI VINCENZO 25
CASONI VITTORIO 32
DELLA CORTE VINCENZO
28
DI PAOLO ANTONIO 26
MARANO KATIA 118
PARISI ANTONIO 35
SFORZA FRANCO 40
VALENTE GIUSEPPE 2

* * * * * * * * * *

LISTA UNITI PER SAN VITTORE - I SEZIONE

CANDIDATA A SINDACO NADIA BUCCI

VOTI 508
60,7 %
ENNIO MANZI 119
ROBERTO BUCCI 100
DOMENICO SPENNATO 89
CARLO COPPOLA 34
AMILCARE D'ORSI 20
ANTINORO LANNI 49
VITTORIO MARCONE 30
GIANFRANCO MINCHELLA 7
TANIA BIANCHI 14
REMO FORTE 3

* * * * * * * * * *

LISTA UNITI PER SAN VITTORE - II SEZIONE

CANDIDATA A SINDACO NADIA BUCCI

VOTI 527
 51,8%
ENNIO MANZI 100
ROBERTO BUCCI 111
DOMENICO SPENNATO 73
CARLO COPPOLA 20
AMILCARE D'ORSI 58
ANTINORO LANNI 5
VITTORIO MARCONE 35
GIANFRANCO MINCHELLA 26
TANIA BIANCHI 22
REMO FORTE 36

* * * * * * * * * *

SCHEDE VALIDE I SEZIONE
858
SCHEDE NULLE I SEZIONE
25
SCHEDE BIANCHE I SEZIONE
6
SCHEDE VALIDE II SEZIONE 1.017
SCHEDE NULLE II SEZIONE 14
SCHEDE BIANCHE II SEZIONE 5
SCHEDE VALIDE I E II SEZIONE 1.875
BILANCIA - TOTALE VOTI: 840
44,8 %
UNITI PER S. VITTORE  - TOTALE VOTI: 1035
55,2 %

 

 

Elezioni amministrative 2014

Elezioni amministrative San Vittore del Lazio -  Spazio dedicato alle liste

 

In occasione delle elezioni amministrative, il nostro gruppo locale "Tri Steloj", offre gratuitamente il proprio spazio web, di questo sito internet, alle due liste, che dovranno inviare il proprio materiale da pubblicare al nostro indirizzo di posta elettronica. Saranno infatti aggiunte al menù principale altre due voci: "LISTA BILANCIA" e "UNITI PER SAN VITTORE". Il materiale dovrà rispettare semplici regole: file .jpg per foto e manifesti, file .odt per file di testo. Con piacere, si annuncia che durante lo spoglio delle schede, si provvederà a divulgare i risultati a partire dalle prime schede scrutinate con aggiornamenti molto ravvicinati, nell'ordine di circa cinque minuti.

 

Okaze de la elektoj, nia loka grupo "Tri Steloj", proponas liberan ttt spacon al du listoj, kiuj povos sendi siajn materialojn por esti eldonitaj al nia retpaĝaro. Fakte estos aldonitaj al la ĉefa menuo aliaj du titoloj, "LISTA BILANCIA" kaj "UNITI PER SAN VITTORE". La dosiero devas enhavi simplajn regulojn: .jpg dosieroj por fotoj kaj .odt dosieroj por tekstoj. Kun plezuro, ni anoncas ke, dum la prikalkulado de voĉdonoj, ni montros la partajn rezultojn de la balotoj tre ofte, en la ordo de ĉirkaŭ kvin minutoj.

 

Ni informas ĉiujn ke, la antaŭa urbestro, kiu nun gvidas la liston "BILANCIA"-n, kune kun la tuta administrado, forte subtenis esperantajn  iniciatojn kaj ke, en la listo, ĉeestas la esperantisto Giuseppe Valente. Bonvolu sendi retmesaĝon (ni esperas ke, vi sendos favorajn retmesaĝojn...)  al nia grupo per Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. kaj ni diskonigos ilin ĉe niaj retpaĝoj.


Carnevale sanvittorese - edizione 2012


L'evento, organizzato da un folto gruppo di giovani sanvittoresi, ha visto sfilare numerosi carri allegorici ed è stata una gradita sorpresa poiché annunciato all'ultimo momento e non si sperava in una così ben riuscita manifestazione; tanta la partecipazione, giovanissimi, adulti e persone anziane si sono divertiti, con musiche e balli, prima in Piazza Municipio e successivamente nel “cantiere”, presso Glamour Cafè, dove sono stati allestiti in tutta fretta, grazie alla collaborazione di Claudio Risi che ha messo a disposizione i propri locali, delle vere e proprie opere carnevalesche.

 

Nelle settimane precedenti era intenzione della Pro Loco organizzare un concorso di carri allegorici ma a causa degli eventi atmosferici c'è stato uno scoraggiamento da parte di tutti e solo negli ultimi tre giorni, tanti giovani si sono riuniti e hanno realizzato quello che è risultata, come detto in apertura, una sorpresa per tutti. Si è dimostrato che, quando i ragazzi hanno voglia di costruire qualcosa di buono per San Vittore, se riescono a mettere da parte le divisioni politiche, che negli ultimi periodi hanno fatto non pochi danni alla collettività, i risultati sono positivi per tutti. E' stato fatto di proposito che l'album fotografico si apre con  una foto del presidente della Pro Loco e del presidente della Compagnia del Feudo e, in nome di questa ritrovata unità, il gruppo esperantista Tri Steloj, è lieta di pubblicizzare, in via del tutto eccezionale, l'evento sul proprio sito internet, e si adopererà nei prossimi giorni, a un aggiornamento del sito della stessa Pro Loco che, proprio per motivi tecnici, non è in grado di informare i sanvittoresi sull'evento di oggi.

 

Le due associazioni, Tri Steloj e Pro Loco, già collaboravano da tempo, tanto da condividere simbolicamente la stessa sede, collaborazione che si vuole estendere anche alle altre associazioni, indipendentemente dalle posizioni politiche. La Compagnia del Feudo merita la massima collaborazione da parte di tutti, il suo presidente e i suoi componenti, pur con le naturali divergenze poliche, non si sono mai dichiarati ostili nei confronti delle proposte di collaborazione e quella di oggi ne è la conferma; ciò comporterà anche da parte del gruppo Tri Steloj un ulteriore rafforzamento dei rapporti fra i due gruppi e ciò che ne verrà fuori saranno solo cose positive.

 

Ma ritorniamo, mettendo da parte ulteriori polemiche, a descrivere la giornata del carnevale sanvittorese. Partiti dalla via Provinciale, i carri si sono riuniti nella piazza del paese, tra canti, balli e musiche curate da Tonino Rossi poi, improvvisamente, una pioggia, perfettamente sincronizzata con la manifestazione, ha anticipato solo di qualche minuto, il rientro presso Glamour Café, dove si è continuato con canti, musiche, balli, fino a tarda sera. Contestualmente ai festeggiamenti, si sono premiati i bimbi e le bimbe con le mascherine più belle; i premi, offerti dalla Pro Loco, sono stati suddivisi fra tutti i partecipanti, tanto era difficile la scelta, praticamente sono stati premiati tutti. Ha fatto seguito una simpatica lotteria che offriva “ricchissimi” premi, sono stati estratti i seguenti biglietti:

 

1° premio B86 - 60 euro in buoni carburante

2° premio B53 - 30 euro in buoni carburante

3° premio B64 - una bottiglia di olio locale

 

Auguri ai fortunati vincitori e diamo l'appuntamento al prossimo Carnevale.

 

Album fotografico

 

 

 

Cerchi concentrici sul Monte Sambucaro - Aggiornamento del 14 marzo 2012

Misteriosi cerchi di pietra su Monte Sambúcaro

di

Maurizio Zambardi

 

Giovedí 6 settembre 2008, mi arriva un messaggio telefonico dal mio amico Giuseppe Vendittelli di San Vittore Del Lazio: «Ciao Maurizio, richiamami appena possibile». Cosa che faccio immediatamente. Peppino, che è un appassionato di storia del suo paese, mi dice che deve farmi vedere delle foto scaricate da Google1. Chiedo di cosa si tratti e lui mi parla di misteriosi cerchi concentrici, visibili dalle foto satellitari, localizzati in località Contrada Masenardi, nei pressi di Croce di Macchia, su Monte Sambúcaro. Mentre Peppino mi parla, fantastico con la mente e penso ad una grossa tomba a tumulo, considerato che siamo nei pressi del recinto fortificato di età sannitica di Colle Marena Falascosa. Poi, però, quando chiedo a Peppino il massimo diametro dei cerchi e lui mi risponde che dovrebbe aggirarsi su un centinaio di metri, allora mi vengono forti dubbi ed escludo in parte l’ipotesi del tumulo.

Ritengo allora necessario vedere le foto e fare quindi un sopralluogo. Ricevo però le foto, via e-mail, solo quando ormai è troppo tardi per fare un sopralluogo e, purtroppo, so che neanche il giorno dopo potrò andarvi per via di impegni improrogabili.

In tarda serata comunque ho l’occasione di incontrare Peppino Vendittelli, che, insieme a Vittorio Casoni, sindaco di San Vittore del Lazio, e a Peppino Valente, sono passati a trovarmi. Parliamo dei cerchi e facciamo anche delle ipotesi su cosa possano essere. Una cosa comunque è certa: l’argomento merita di essere approfondito. Prendo un appuntamento di massima con Peppino Vendittelli per i giorni successivi per un sopralluogo, ma la curiosità è troppo forte in me. E cosí sabato mattina, nonostante il tempo minacci tempesta, sveglio mio figlio Stefano, che mi aveva chiesto di accompagnarmi nel sopralluogo, ci equipaggiamo con scarponi, zainetto, macchina fotografica e strumenti metrici e partiamo alla ricerca dei cerchi misteriosi. C’è un inconveniente, però, non riesco a stampare le foto tratte da Google, quindi devo rintracciare il posto a memoria, ma ciò non mi scoraggia perché conosco il luogo, e ho capito bene dove andare a cercare. Percorriamo in macchina la strada che porta alla Radicosa, poi prendiamo il sentiero di San Leonardo, e ci fermiamo nei pressi delle costruzioni agro pastorali, di cui mi sono già occupato in passato2. Dopo aver parcheggiato, superiamo la grossa area rettangolare usata per la raccolta delle acque piovane, e iniziamo a salire su per una piccola altura tondeggiante priva di vegetazione. Poco distante una mandria di mucche interrompe il brucare e ci osserva incuriosita. Arrivati quasi nel punto piú alto riconosco i cerchi osservati dalle foto satellitari. Cerco con gli occhi freneticamente qualche elemento che mi faccia capire cosa siano quei cerchi. Ed ora prima di fare delle ipotesi ritengo opportuno farne una descrizione.

 

I cerchi si trovano non proprio alla sommità dell’altura (quota 682 m.), ma leggermente spostati di una decina di metri piú a nord. A poche centinaia di metri a sud vi è la dorsale occidentale di Monte Sambúcaro, dove si può ammirare in tutta la sua bellezza il lungo tratto di mura facente parte del recinto in opera poligonale di Colle Marena Falascosa3.

I cerchi, se ne contano sei o sette, sono concentrici e sono ottenuti dall’alternanza di canali anulari, larghi un metro circa e profondi da 30 a 40 cm, scavati nel terreno roccioso, e da anelli pieni ottenuti da ciò che rimane del suolo tra i canali scavati. Lo spessore di questi ultimi si aggira intorno a 2,5 metri. I bordi di questi canali circolari sono rimarcati da uno o due filari sovrapposti di

pietre di dimensioni che variano dai 20 a 50 cm circa. Il cerchio piú interno ha un diametro di circa 1,20 metri, mentre quello del cerchio massimo supera i 50 metri.

Nella parte piú estrema dei cerchi ed anche al di fuori dei cerchi stessi si notano conficcati nel terreno dei grossi picchetti di metallo inclinati di circa 45 gradi rispetto al terreno. Alcuni si trovano da soli altri sono posti a meno di un metro tra loro formando cosi coppie di paletti. Una coppia è formata da picchetti in ferro arrugginito, gli altri sono formati da ferro zincato. Questi ultimi hanno una sezione trasversale a “T”, (le ali e l’anima sono entrambi pari a 8 cm, mentre lo spessore è pari 0,8 cm). È evidente nella parte superiore dei picchetti l’ammaccatura provocata dai colpi di un grosso “mazzuolo” per essere conficcati nel terreno. La loro posizione inclinata in maniera opposta al centro dei cerchi conferma la loro funzione di picchetti a cui certamente erano agganciati grossi cavi-tiranti. Funzione testimoniata anche dalla presenza di due fori, del diametro di 2 cm, distanti tra loro 8 cm. Altri picchetti potrebbero essere stati asportai.

Nell’estremità sud dei cerchi vi sono i resti di una piccola costruzione agro pastorale, di forma quadrangolare, realizzata con pietrame sovrapposto senza l’uso di malta. Proviamo ora a fare qualche ipotesi su cosa potrebbero essere questi misteriosi cerchi. Una prima ipotesi è che potrebbero essere serviti per il posizionamento di una grossa antenna ripetitore o cose simili. E quindi risulterebbero giustificati anche i grossi picchetti. Mentre i cerchi incavati avrebbero avuto la funzione di drenaggio delle acque. Da questo punto, infatti, si domina gran parte della Valle del Liri, compreso Montecassino e Cassino, Monte Cairo ed anche Cervaro. Un’altra ipotesi è che risalgano alla seconda guerra mondiale. Ma il fatto che dei cerchi non se ne ha traccia in una foto aerea dell’IGM, del 1975, porta ad escludere la loro realizzazione durante la seconda guerra mondiale. Anche se l’area doveva avere una certa importanza dal punto di vista strategico militare. Come testimoniato nella parte nord-ovest dell’altura, dove sono visibili molti mucchietti di pietre1, utilizzati certamente come postazioni militari. La cosa è suggerita anche dalla presenza di molte scatolette di latta arrugginite, riportate alla luce da qualcuno che ha già perlustrato di recente l’area con un rilevatore di metalli.

Ci auguriamo, comunque, che qualche lettore possa dirci qualcosa in piú.


Clicca sull'immagine per sfogliare l'album fotografico

 


Cfr. E. Pistilli, Aquilonia in San Vittore del Lazio, Cassino 2003; M. Zambardi, Recinti fortificati di età sannitica su Monte Sambucaro e su Monte Santa Croce a Venafro, in “Le antiche città scomparse”, San Vittore del Lazio, 28 ottobre 2007, (Atti del convegno), pp. 135-184.

Adesione al gruppo Tri Steloj anno 2012

  Sono in scadenza i rinnovi delle quote per l'adesione al gruppo locale Tri Steloj, a cui si possono iscrivere gli esperantisti e i simpatizzanti residenti nel Basso Lazio, Alto Casertano e tutto il Molise. Il versamento della quota dà diritto a ricevere la rivista mensile (bilingue, italiano ed esperanto) "L'esperanto" e l'iscrizione alla Federazione Esperantista Italiana. Non c'è obbligo di rinnovo e la federazione non invierà mai solleciti ma, semplicemente, constatato il mancato rinnovo,  non invierà più comunicazioni del gruppo e la rivista.

 

                                                       


     Le quote sono di 25 euro per gli adulti e 12,50 per i minori di anni 25 e per i familiari dei soci. La richiesta di iscrizione deve pervenire entro il 28 febbraio 2012 inviando una e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando: nome e cognome, indirizzo di residenza per la spedizione della rivista, data di nascita per i minori di anni 25 e un indirizzo e-mail per ricevere le comunicazioni. Ovviamente se in famiglia c'è già un socio, bisogna indicare anche "quota ridotta perché familiare di ...". L'associazione, valutata la richiesta, invierà le modalità di versamento della quota. Inoltre si precisa che tutti quelli che vorranno partecipare al congresso nazionale di esperanto che si terrà a Mazara del Vallo (Trapani), riceverenno uno sconto pari all'importo della quota versata.

Aderite in tanti!

                                                                                                                         L'associazione Tri Steloj